anfora mai in frantumi

67

 

 

Sono andate in pezzi [ndr: vedi fine cap. 66], direi sbriciolate tante buone intenzioni pronunciate il 26 di settembre 2008. Perchè altre si erano incrinate fino a frantumarsi poco a poco, già da prima. Perché si è fatto finta.
Ancora una volta, per fortuna di tutte, nell’Udi non si sono rotte le cose che contano. La prima che mi viene in mente, la più importante tra le tante: nonostante il fatto che dal 26 settembre 2008 fino alla fine di novembre 2009 sia passata da centomila mani, nonostante non so più quante tappe e piazze e fiumi e traghetti e laghi e monti e valli e chiese e aerei e carceri e case e treni e scuole e campagne e auto e salotti e aule e colline e teatri e barche e cinema e ancora piazze e piazze e strade e strade… non è mai andata in frantumi Anfora. Non si è rotto un vaso di coccio forte e fragile. Mai neppure scheggiata. Neanche un graffio alla Testimone di una Staffetta di tutte le donne. Non basta come segno?
La mia mente ha seminato molto per strada, perché cose si sovrapporranno a cose e ancora croci e incroci. Risistemo memoria personale con un pacco di mail sparpagliate nel pc. Partiamo con la Sede e, per il momento, fermiamoci a novembre 2008.
Sono mail con documentazioni varie inviate alle iscritte Udi e non solo. Se di quel periodo, come posta elettronica, ho perso una parte di quello che è strettamente mio, pazienza. Ciò che ritrovo basta e forse avanza. A qualcosa ho dato un contributo. Leggere mail e allegati può essere utile non solo a chi non ha mai ricevuto, ma anche a chi, pur avendo ricevuto, magari non ha letto. Oppure, nel frattempo avrà scordato o, come si suol dire, seminato strada facendo.144
Torno a cocci differenti. Per giusto contrappeso, andiamo a vedere cosa accade nello stesso periodo nel reparto coordinate mail, dopo la riunione 26 settembre 2008. Sarà un vero e proprio sfarfallìo fino alla fine di novembre. Tutto in nota e poi Cisterna.145
Metto in conto un qualche vuoto elettronica nella mia posta. Pazienza. Nei fatti, il periodo fu pieno zeppo di cose.
Per dire la prima, per dire delle mie: andai a Roma in quei giorni, dove passerò molti giorni, a bilanciare e a interessarmi di altre cose molto interessanti. Passerò a Roma anche il mio 25 novembre 2008, a sovrintendere a una Giornata romana contro la violenza, per via che Delegata e Portastaffetta Nazionali erano a Niscemi. Presero l’aereo con Anfora tre Donne tre, ma questo fa parte del capitolo Staffetta, meglio lasciarlo intonso.
L’avventura vera continuava. Con Anfora accanto, per un anno intero.

 

________________

NOTE

144
Qui di seguito, qualche cenno al volo su cosa si può trovare da ottobre a novembre 2008.
Un file in data ottobre 2008, dove si parla di alcuni Atti di un Seminario. Cos’è? Oh, perdindirindina. Ecco dove ho incontrato la prof. Marilisa D’Amico. A Milano, dove andai a luglio 2008. Sto messa veramente a pezzi, come memoria, non c’è che dire.
Guardo meglio ed ecco che mi si riconsegna agli occhi ogni cosa, quasi col resto di memoria. Che bello, ritrovo anche la Tricicla macara, in una mail chiamata vacanze e agenda autunno del 30 luglio, sempre spedita dalla Sede. Mail dove Pina Nuzzo persevera in generosità, scrivendo alle donne Udi: il Coordinamento propone…
Naturalmente ritrovo l’itinerario di Staffetta, datato 31 luglio.
E la comunicazione di un articolo su Confidenze, tutto per Udi, 21 agosto.
In data 03.10 la comunicazione di un link su radio radicale: audio di un incontro con Emma Bonino su Democrazia paritaria tenutosi in settembre.
Ripesco il resoconto Scuola Politica, quella senza il mio folletto.
Lo trovo in compagnia di una lettera che a quanto pare devo avere scritto con Silvana Casellato. Ma sì che ricordo la lettera Garanti, ho perso la mia mail di partenza, ma conservo la cartella bilanci con un sacco e mezzo di numeri.
A fine ottobre, una cosa da mandare a mente, oltre che in Cisterna: su una donna lapidata. Ok, già scritto che tutto quello che riguarda la Staffetta, dall’inizio alla fine, si trova in quei giga all’Archivio centrale, però vale dare un’occhiata alla mail che spiega il 25 novembre secondo l’Udi: il come Udi val bene sempre. In questo caso, poi, ci sono dentro le parole di una Donna con la D maiuscola, Adrienne Rich. Vedere in data 13 novembre nel cronologico sede 2008.
Più avanti, vedremo la qualità degli scambi, sullo stesso argomento, nel reparto coordinate mail.
Ritrovo anche una autoconvocazione passata e futura, che altro non è se non l’oggetto di una mail in data 18.11. Con un tot di allegati.
Infine sì, vale molto un’altra cosa che ha a che fare con Staffetta: il comunicato di 2 Portastaffetta nazionali, con parole importanti dentro. Una su tutte, ancora e sempre: autonomia. Il titolo scelto per la mail del 30 novembre fu: da leggere con attenzione. Per questo file, prima della trascrizione, una nota mac 2010 in Cisterna.
Tutto in ordine in cronologico sede 2008 [07] dove il titolo di ogni file è l’oggetto di mail proveniente da Sede, preceduto dalla data di arrivo nella mia posta.

145
Al carteggio diedi un contributo anch’io. Dopo le parole pronunciate nella riunione del 26 settembre era anche il caso di farlo. Alcune tra le elette nel Coordinamento, dal settembre 2008 in poi, si può dire che non abbiano mai smesso di seminare mail.
Qui, in sintesi, con pochi commenti.
29.09 parte una Coordinante ed è giorno dopo Assemblea, pertanto lunedì, giornata lavorativa. Mail contenente parole come biglietto da visita, sense of humour e una citazione da AristoteleIl primo concetto tornerà a gennaio 2010 sotto sembianze differenti, ma si tratterà pur sempre di biglietto da visita. In questa prima mail d’autunno, riferendosi alla riunione di tre giorni prima, si esordisce con: Era un inizio, loi sappiamo. A parte il refuso che lascio come lascio sempre tutto, a parte il fatto che ora mi fa venire in mente Nanni Loi, autore della trasmissione tv Specchio segreto di un bel po’ di anni fa, una Coordinante definisce inizio una riunione giunta 9 mesi dopo un’elezione e sente il bisogno di ribadire a nome di tutte: lo sappiamo. Quell’inizio dopo 9 mesi avrà avuto dentro un arcano materno segreto che non sono in grado di comprendere.
Lo stesso giorno si risponde in tre, compresa la sottoscritta. Il giorno dopo, altre tre risposte e nell’ultima si conia, o meglio si chiede se possibile, la parola maileggioYou can.
29.09 per dare anch’io il mio inutile contributo a posta elettronica inutile, scrivo mail. Richiesta di Garante a Coordinante. Su onde palermitane. Piccola cosa, infatti usai la parola sfizio. Concerneva centri antiviolenza, soldi e abuso di sigla Udi. Forse non era tanto piccola. Rispose e poi risposi. Rispose ancora e io risposi. Non si arrivò a nulla. L’ultimo sollecito porta la data 8 ottobre 2008. Troppi 8. Si saranno rovesciati all’infinito. Avevo chiuso con le parole: resto in attesa. Così restai per un bel po’. Dopo, ho smesso di attendere anche altro. Alcune risposte le ho trovate da sola.
01.10 dal reparto amministrazione sede, una Coordinante continua a cercare conferme per aggiornare quella raccolta dati, cioè indirizzi mail, telefoni etcetera da Coordinanti. La richiesta era così carina, piena di sigle e numeri, quasi una battaglia navale, che nonostante tutto risposi con l’ironia giusta e il giusto entusiasmo. Giusto quanto basta. Rispose anche un’altra, per dire che i suoi dati andavano bene.
01.10 la Coordinante che aveva esordito il 29.09 manda una mail senza oggetto, ma con lettera allegata dal titolo Quando ci rivedremo per la riunione del Coordinamento. Contiene lieve punta di acrimonia, così la lessi io, verso le parole scritte giorni prima da una giovane donna. Se non di acrimonia, diciamo da maestrina. In fondo, era il primo ottobre. Dopo, troverò conferma al tutto. Era solo un assaggio. In Cisterna, quel passaggio lo segno in giallo. Di che colore è il giallo? Insomma, partirono mail. L’avventura vera delle cose belle e importanti era già partita. Ci si apprestava a preparare una partenza con i fiocchi, per Staffetta. Sul fronte mail coordinate, fu un fuoco incrociato di parole. Più o meno incrociate, più o meno in croce. Un altro tipo di staffetta.
03.11 Delegata propone riunione urgente per il Coordinamento. Risposte in numero di dieci, quanto a mail contenenti parole, ci sono anche le mie. Il giro termina il 6 novembre.
08.11 Delegata manda mail. Stesso argomento, più o meno. Nel rileggere, mi colpiscono verbi arresi al condizionale: mi farebbe piacere … sarebbe un vantaggio. Ancor di più colpisce il fatto che la Delegata Udi già a novembre 2008 scrivesse, tra le altre cose:

“vi chiedo uno sforzo perchè abbiamo di fronte un anno impegnativo: alla conclusione della Staffetta questo Coordinamento e queste Garanti – questa Delegata – devono essere in grado di traghettare l’UDI verso un nuovo Congresso. Un Congresso necessario, agile e lieve per rinominare forme organizzative alla luce della politica che stiamo facendo e delle nuove relazioni che stiamo avviando. Abbiamo un compito, vi chiedo perciò risposte “formali” oculate e mirate perchè quello che ci scriviamo, e come ci scriviamo, è già politica.”

Fine trascrizione. Come ci scriviamo, è già politica. Come faccio a non pensare a ciò che va accadendo oggi, via mail e web? Penso a quel file rouge che unisce tante cose.
Le risposte in visione collettiva alla mail Sede 08 novembre?
Le metto tutte nello stesso file, a partire dalla mia che fu di poche parole. Solo che, per rispettare la consegna di risposta “formale” oculata e mirata, scomodai Santa Lucia. Questo giro mail si conclude il…
10.11 con mail Delegata alle sole Garanti. Probabile che, prima di ripartire con l’ennesimo giro sulle date, volesse intanto assicurarsi la presenza di un paio di quelle che lavoravano. Lo pensai. Ora lo scrivo. Mi hanno già dato della presuntuosa, se non peggio. No problem.
10.11 in pari data alla mail inviata a sole Garanti, Delegata manda mail a Coordinanti e Garanti con un documento in allegato, quello con le parole di Adrienne Rich citato poc’anzi e spedito a tutte le iscritte 3 giorni dopo. Lo manda per un parere. Le risposte a detta mail, se risposte le vogliamo chiamare, le metto a parte. Sia per fare grazia ad Adrienne Rich, sia perché partirono da mail della sottoscritta Garante dello stesso…
10.11 dal titolo significativo date e giri di mail. Alla mia lunga mail, due risposte nell’immediato: nella prima, due parole due: sottoscrivo tutto; la seconda fu interlocutoria sulle date, ma con poche illusioni rispetto ai finanziamenti da rastrellare.
Fermiamoci, per il momento.
Stessa avvertenza di cui sopra: se qualcuna ha altro di coordinato, per il lasso di tempo fino al prossimo giro, lo consegni e si rimpinguirà l’Archivio. Quello che io ritrovo è tutto in sequenza con varie note mac in coordinate mail 2008 [08].

 

vai

 

 

 

_____________________________

torna a indice

 

Lascia un Commento