una spilla di corallo

94

 

Dalla prima Campagna in poi, Udi ha ricevuto vari premi, nazionali e non,  sia sul 50 che sulla Staffetta, sia in generale per la sua attività in questi anni. In Cisterna c’è un qualche accenno, da Pienza ad Arezzo passando per Roma, e altro ancora. Una bella novità, per Udi. Soprattutto, qualcosa di stridente con quel benedetto silenzio delle donne, o meglio sulle donne. Nel 2010 sarà la volta di un Premio indetto dalla stessa Sede nazionale Udi, in collaborazione con l’Ufficio Italiano del Parlamento europeo, retto da Clara Albani. Ogni riferimento è ancora sul sito e qualcosa allegherò anch’io nella Cisterna, sul Premio Immagini amiche. A sua volta, Udi sarà premiata per Immagini amiche a Milano in un Convegno indetto da Pariodispare. Per ora, uno sguardo al volo alle comunicazioni dalla Sede per i primi sei mesi 2010. 216 

Tra quegli invii, per l’esattezza in data 15 giugno, la Sede comunica di avere ricevuto un premio e ne preannuncia un secondo, che sarà consegnato a Pina Nuzzo il 19 giugno a Otranto. Si tratta del premio Talento Donna da parte della Regione Puglia che una Serenella – quella di rosso tiziano – Consigliera di Parità consegnerà all’Udi per l’impegno a favore della promozione e difesa dei diritti delle donne, della loro libertà e dignità. Per la prima volta, quel Premio viene dato ad una donna in rappresentanza di una Associazione di donne. Come scrive la Delegata nella info a tutte è una iniziativa che premia il nostro impegno di oggi, ma anche le Campagne che lo hanno preceduto. Quando Serenella darà quella spilla di corallo rosso a Pina, lo ricordo come fosse oggi, in tutto quel vento otrantino, dirà che il Premio è anche un po’ delle Macare. Ha detto proprio così: delle Macare, per il loro impegno nella Campagna 50E50 e in quelle successive. Delle Macare, è stato bello sentirlo dire da un microfono, veramente. Quasi commovente, nel vento. Tra gli invii di giugno da Sede, alla data del 22, c’è il link a un’intervista nella quale penso proprio che si veda e si senta anche quel vento.

Su altro versante, piccole onde calano.217

 

vai

 

 

______________

NOTE

216
In Appendice, l’elenco delle comunicazioni Sede reperite nella mia posta elettronica. Nelle trascrizioni in Cisterna spesso mi limiterò ad indicare alcuni link, con omissis su documenti, immagini e video visionabili sul sito. Anche nel caso di Immagini amiche, come e forse più di Staffetta, la Cisterna rischierebbe di scoppiare. Sono state, sono e ancora saranno tantissime le immagini pubblicate, non solo nella Galleria Immagini nemiche. Qui, per quanto concerne le comunicazioni dei primi sei mesi nel cronologico sede 2010 vado a dare cenni, quasi telegramma, su ciò che si può trovare.
15 gennaio, la mail che ha per oggetto 50E50 a che punto siamo: trattasi di inoltro con risposta a Donatella Martini di DonneinQuota. Ancora interessante.
02 febbraio, iniziano le comunicazioni su Immagini amiche, due giorni dopo Pesaro. È la mail che provoca lo stupore. A me, personalmente, a fine 2010 stupisce il fatto di trovare nella mia posta solo una cinquantina di comunicazioni relative solo alla Campagna. Probabile che mi sia sfuggita qualcuna.
10 febbraio, con la cartolina contiamo su di te distribuita gratis per diffondere la pratica dell’autofinanziamento, è bella e riprende l’immagine del manifesto della Campagna.
22 febbraio, col bando pubblico del Progetto AdiGe. Importante. Archivio è sempre parola sacra, viva e pure bella.
23 febbraio, si comunica che il 5 marzo ci sarà la presentazione di Immagini amiche in Sede alla presenza di Clara Albani che dirige l’Ufficio del Parlamento europeo per l’Italia.
26 febbraio, la Sede inoltra riflessioni sull’autoconvocazione, pensieri scritti da giovani donne Udi a Genova, giovani di pratica Udi che si pongono alcune domande, precedute da come sia possibile… Molto interessante. In calce a detta mail, trascriverò una cosa ricevuta nella mia posta, come risposta. Anche la risposta è interessante, a suo modo.
08 aprile, la mail con molti allegati sulla Biennale Donna a Ferrara, seguiranno altre info. Bella la Biennale, sempre.
11 aprile, sull’intervista a Laura sulla ru486, eccome se me la ricordo questa! 15 aprile, con la cartella zippata contenente la sbobinatura integrale di Pesaro. Quanta  fatica, però è valsa la pena. Da qui, da questo posto piccolino, ancora rendo grazia a chi l’ha fatta.
27 aprile, quella con la scelta di Vendola, ci sono particolarmente legata, perché contiene comunicato Udi Macare Salento che la dice se non lunga abbastanza chiara sulla differenza tra concedere un 50 e comprendere i princìpi di un 50.
06 maggio, come faccio a non citarla? è quella con le regole sono amiche delle donne. Una mia riflessione che partiva da considerazioni sulla legalità a margine di elezioni illegali e che così si chiude ora il punto è: le donne vogliono essere amiche delle regole? Eh, appunto.
01 giugno, sulla pubblicità di un the che non ristora, questa mi è molto cara. Ancora grazie a Simona e a tutte tutte tutte, compreso… Lorenzo. Lunga nota mac su questo in Cisterna.
03 giugno, ciao mamma udi… anche questa la ricordo con piacere, dalla Svizzera con precisione! Ciao Simo, spero di riabbracciarti presto.
05 giugno, una comunicazione sul laboratorio modenese giornalismo al femminile. Mamma mia, quanto sono brave.
06 giugno, quella con la spilletta immagini amiche, quant’è bella, piccola.
16 giugno, è la prima volta di un planetario sul lavoro, tornerà in successive mail e ci tornerò più avanti anch’io.
Fermiamoci a giugno, per il momento. Delle comunicazioni relative al fu Gruppo scrivo a parte.
217
Seguendo la cronologia degli invii di questi primi sei mesi 2010: 01 marzo, la Sede comunica la fissazione della riunione del Gruppo preparatorio per la data del 15 maggio.
13 marzo, è la volta dell’ondella già citata. A cose fatte, è stupefacente rileggere anche solo quel più tardi si parte, più tardi si arriva al cospetto di lunghezze e pesantezze e altri inghippi posti in essere dalle stesse che volevano partire e arrivare. Per non parlare di quella incompletezza degli organi statutari veramente esilarante, almeno per me. Con semplicità, quella del 10 marzo costituisce ondella carsica affiorata a cielo aperto e ricevuta da ogni iscritta.
15 marzo, segnalo la replica di Ingrid Colanicchia a proposito di Noi Donne.
30 marzo, questa mail Sede merita di essere letta integralmente in Cisterna, contiene le parole moratoria e città libere; una ex Coordinante, sparita per altro, replicherà ad un indirizzario ristretto rivendicando maternità sulla parola moratoria. Ennesima ondina inconcludente. Nel frattempo, piovono adesioni da ogni dove, con montagne di link al sito. Ondine. Pioggia e montagna. Sarà un fatto di natura. Le seconde annegheranno le prime? Si vedrà. Chiose in Cisterna. Tutto ciò che non si trova nel cronologico di sede, sarà nella cartella sporc nel mac 2010 [12] dove si troveranno anche le ondine nel percorso del fu Gruppo.

 

___________________

 

 

torna a indice

 

Lascia un Commento