post_illa 2013

Sono molto affezionata al nome dato a questa pagina.
Nellla primavera 2013.
Dove illa stava per lei, appunto.
Ossia una donna. Unica.
E dopo di lei…
Però lei potrebbe anche essere Udi. Ma sì.

Confesso. Ci ho pensato molto quando ho risistemato il blog.
Alla fine ho deciso di lasciarla.
La pagina con uno spazio a sè, dico.
La donna non la lascerò mai.
E in fondo, anche Udi resterà sempre in me.
Anche perchè mai disgiunta da illa, in me.

Post_illa poi è una vera postilla.
Al libro. E alle sue intenzioni
Ancora profondamente legate a una fase.
Che andava elaborata.

Dopo il libro, il Congresso Udi e le successive vicende,
il 2012 è stato per me anno horribilis.
Sul piano politico e personale. Horribilis ma salutare.
Necessario. Come anche il dolore a volte è.

Il tempo giusto per me? lo dico con le stesse parole di allora:
“ho ripreso a scrivere. ma ci son voluti due anni di tempo e musica”.

Finalmente libera da volemose bene Udi,
in post_illa faccio a meno degli omissis profusi nel libro.
Anzi, mi prendo la libertà di svelarne alcuni.

La libertà di post_illa si sente anche nelle orecchie.
Introduco la musica in ogni pezzo.

Chiudo questa fase e i relativi scritti a fine aprile 2013.
L’ultimo si chiude con un… lapsus.

Più o meno nello stesso periodo penso che è arrivato il momento di aprire una stanza tutta per lei. Ma questa è un’altra storia.

M.A.C. agosto 2014

Scritti di post_illa
(09.04.13 – 23.04.13)

FINE post_illa

________________________

La pubblicazione prosegue
nella pagina successive a post_illa

 

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.