di gentile e le arancine

37

(le arancine dell’anci)

In uno di quei giorni 2007, con roc si va a Roma. Roc sarebbe Roberta Cavallo, altrimenti detta roby, all’occorrenza. Andiamo a Roma e non esattamente per vacanze romane. In ogni caso, ci divertiamo pure. Roby ha con sé la solita scorta di cd che basterebbe per una transiberiana col calesse.

Strada facendo, sempre con la Smart, facciamo tappa a Bari, per una conferenza stampa presso la Sede dell’Anci Puglia. Mesi prima l’Anci aveva aderito alla Campagna.
E aveva anche scritto una cosa bella, chiamata Manifesto sulla Democrazia paritaria.
Chi è l’Anci? È L’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.

Componente dell’Anci Puglia (ora non ricordo bene, ma credo anche del Consiglio nazionale) era Cristina, sempre quella di 4 è un brutto numero. Le staranno fischiando le orecchie, ormai.
Riusciamo a trovare un buco di posto sulla strada maestra di Bari dove si trova quell’Anci Puglia. Miracolo! Grazie ancora, Elisa. E grazie, Smart.
Saliamo ed è lì che conoscerò un’Assessora Gentile di nome e di fatto, la stessa che ritroverò anni dopo in una cosa a Lecce dove si parla di Lavoro, la stessa che prenderà nelle mani un dossier tutto per lei, dossier Immagini Amiche.


Con quella Gentile lì all’Anci parliamo e parliamo. Presentiamo a donne e uomini, giornaliste e giornalisti, una Campagna e tutto quello che si andrà a fare. Anche separatamente. Perché le cose buone non è obbligatorio farle insieme. Se poi a farle è una Regione Puglia, io contenta sono. A prescindere. Che bello però, avere a che fare con quel tipo di Gentilezza.
Gentile è parola quasi alienata dal vocabolario comune. Eccezion fatta per i destinatari di lettere formali, incluse quelle dove ci mandi a dire a donne e uomini che gentili non lo sono affatto, anzi. Gentile va scomparendo piano piano come delicata e delicato. Delicatezza, poi, deve essersi eclissata per non fare concorrenza a delicatessen, che sono un’altra cosa. Come bontà, bellissima parola che ormai regna solo in culinaria.


Con tutto questo straparlare di etica, legalità e laicità, a volte penso sarebbe il caso di prendere ad usare, anche nel burocratese, le parole semplici, le altrimenti dette parole terra terra. Sono tanti i discorsi e i pensamenti cui farebbe bene riprendere contatto con la terra. Parole terrone, mi verrebbe da dire.
Insomma, con quella Gentile lì parliamo, progettiamo e poi noi si scappa Assessora, arrivederci Presidente, si deve andare a Roma, ci attendono 450 chilometri, mas y meno, e non possiamo arrivare molto tardi.
Presidenza d’Anci aveva fatto preparare un buffet da strabilio: fermatevi almeno un attimo, prendiamo una cosetta insieme.
Una cosetta? Io quando mangio, mangio. E quando bevo, pure. Non riesco a trattenermi. Se devo guidare – e almeno allora guidavo quasi sempre io – è meglio non mangiare affatto, preferisco, altrimenti mi viene la catalessi e mi scordo i guard-rail.
In quel buffet c’erano certe arancine che, solo a guardarle di straforo, mi parlavano. Proprio a me: son qui per te, liberté, che stai aspettando?
Sono donna di compromessi, lo confesso. Conosco arte di mediazione e ne faccio scienza. A volte anche terra terra per la panza.
Mi guardo in giro, trovo lo sguardo Gentile, le faccio un piccolo cenno col bicchiere in mano e cosa ne dice se chiedo a questo gentil signore di farci un vassoietto per il viaggio? indicando l’addetto a bicchieri, caraffe e piatti vari.

Regione Puglia – 2013
Elena Gentile Assessora alla Sanità e ai Servizi sociali

 

Gentile a occhio e croce deve essere una come me quanto a gusto per la buona tavola, agguanto la prima guantiera vuota – si svuotano sempre in un battibaleno – e la porgo al signore che gentile e sorridente, solo lievemente in contropiede, ci infila dentro arancini, bignè e tutte cose, su suggerimento adeguato di questa, grazie, questa e quello, da bere nulla, abbiamo già l’acqua, grazie.
Salutammo tutte e tutti e ripartimmo, con la guantiera Anci in cima ai bagagli nella Smart.
La collaborazione Udi con Anci è proseguita nel tempo. Arriveranno lettere a Sindaci in ogni dove, con su scritto democrazia paritaria, questa sconosciuta.
Per la Campagna Immagini Amiche altre lettere ancora, sempre dall’Anci, sempre ai Comuni. E giù delibere, più o meno sincere. L’Anci questa volta mandava a dire a quei Comuni che bisognava rispettarla quella cosa europea che dal 2008 quasi tutti i Comuni italiani devono aver scordato in un qualche cassetto. Sempre che non sia andata direttamente nella cassetta per il riciclo, lì dove rispettano almeno la differenziata. Se la sono scordata tutti quella risoluzione (è il termine esatto della cosa) europea su stereotipi di genere e parità tra uomo e donna.
Se la sono scordata, tra centomila e più convegni sulle pari opportunità.
Scordata, nonostante la pletora di convegnistica su le donne, queste poverette con immancabile corredo di brochure e gadget e abstract e quintalate (qui, anche se non è il massimo come parola, dovrebbe bastare la lingua italiana) di carta colorata prima durante e dopo. In genere, si tratta sempre di convegni istituzionali. In genere, direi sempre, eventi con un qualche buffet appresso. Buffet con dentro cose buone o meno buone, dipende da destinazione della committenza.
Hanno scordato moltissime cose quei benedetti Comuni! Non c’è scusa che tenga. Non valgono neanche le tante parole usate per giustificare affissioni maledette, su concessionarie di pubblicità fuori controllo e altro. E ancora, parole su come sono messi male quei poveri Comuni, dopo certe finanziarie, parole su tagli al budget, come si dice. In inglese ché è più figo. Budget decurtati che tuttavia non disdegnano di sfornare Atti patinati che finiscono negli scantinati, dopo buffet finiti allegramente su palati più o meno raffinati.
Hanno scordato qualcosa, quei Comuni. E non sono i soli.
Io però non scordo queste e altre vicende, che siano grandi sfaceli o pecche piccoline. Così come mai più scorderò dell’Anci le arancine. 75

 

 

_______________________

NOTE

75
Non sono sola a non scordarle, con me c’era certamente anche Roberta. Le foto alle arancine dell’Anci non abbiamo fatto in tempo a farle.
In compenso, nella Cisterna si possono trovare documenti Anci che sono nu babà, nella cartella varie ed eventuali 2007 [06] e qualcosa c’è anche tra gli allegati di ottobre nel cronologico sede 2007 [05].

 

Immagine2

 

vai 

 

torna a indice

 

Lascia un Commento