nell’anno di grazia…

perchè una stanza per lei?

 

nell’anno di grazia duemila e sei
un tot di donne apre cittadinanze
nel 2012 quelle donne traslocano, nomadi per vocazione
ma cittadinanze – intesa come blog – resta a disposizione

vale la pena – dicono – per la cittadinanza
piena com’è di costituenti e di speranza
ogni tanto entriamo pure noi… penza!
per ripescare cose inaudite
o solo per farci 4 risate

corso_collage

una enza aveva aperto una stanza pure lei
sempre lì dentro, sempre nel 2006
quella stanza si chiama carla chi?
il motivo di quel titolo lo trovi ancora lì.

giusto ieri 7 marzo entriamo nuovamente
per una modifichina in oi dialogoi
e quel dannato drupal, inteso come programma
non ci fa fare più le cose come le abbiamo in mente
è l’unica, deve avercela con noi
allora #ti saluto! torniamo dalla mamma
(questa è solo per far rima con programma)

anche per questo – altro covava a fior di pelle
ho chiesto ad enza il permesso di postare
in a carte scoperte le parole di una carla belle, belle, belle
quelle che ancora lì stanno e infatti lì le puoi trovare
e quelle che – per altri motivi belli –
em non aveva fatto in tempo a travasare
ma adesso basta, chè scrissi pure troppo.
insomma questa poesiola era solo per dirti perchè qui ora c’è…
una stanza per lei

p.s.:
quel sito, quello sì che è una poesia in tutti i sensi
le puoi trovare dove neanche pensi
mi ha fatto tornare la voglia della rima
però, che vuoi, non son più quella di prima.

p.p.s.:
ah, dimenticavo:
il significato vero di… modifichina in dialogoi
resterà solo tra 7 sorelle, cioè noi
e ancora vi amo, o forse più, mannaggia a voi!

 

 

 

[audio:http://www.acartescoperte.eu/wp-content/uploads/2013/06/amiina-hilli.mp3|titles=amiina – hilli|width=315px|autostart=yes]

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in parole da carla lonzi. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento