per il duemila e undici

Nel testo a carte scoperte narro di eventi che vanno dal 2005 al 2010. Le mie parole d’esordio sono state esattamente queste: se vogliamo dare un inizio a questa storia, questa storia parte il 4 giugno 2005 quando…

Tuttavia, lì ho comunque fatto più di un cenno ai prodromi di un Congresso 2003 e di un nuovo corso dell’Udi. Ho detto delle fatiche per riannodare i fili di una treccia, già dal 2001. Le fatiche vere verranno dopo quel Congresso 2003 con cui Udi si dava dopo 21 anni nuovamente una rappresentanza con la figura della Delegata. L’eletta sarà Pina Nuzzo. All’unanimità…

Che fine avrà fatto la donna che Pina aveva chiamato a sè nel 2001 per compiere con lei quell’ultimo tratto dell’istituto malconcio delle 2 responsabili di Sede 2?
Intanto, diciamo che è la protagonista (allora con omissis) di fatti già narrati in pensare in piccolo….
Per cui, ho già scritto quello che pensavo della sua sparizione dall’Udi subito il Congresso che aveva eletto Nuzzo.

Non vi è da aggiungere molto altro, se non il fatto che quella donna – in quanto fatto mi sarà chiaro solo a Bologna nel 2011 – era parte integrante di un che di sommerso che muoveva lentamente ma inesorabilmente contro il nuovo corso.

Sparita dall’Udi subito dopo il 2003 come Lidia Menapace, per esempio, cui pure ho fatto cenno. Menapace che nel 2006 otterrà finalmente un seggio al Senato con Rifondazione Comunista. Menapace che in quella sua veste senatoriale nel 2007 interloquirà poco e male con Udi durante la Campagna 50E50. E così sarà anche dopo la caduta di Prodi e la fine della sua breve carriera istituzionale. Prima, ho scritto finalmente in quanto erano risultati vani fino ad allora i tentativi di farla nominare senatrice a vita. Ci stanno riprovando oggi, a quanto pare, dopo la morte di Rita Levi Montalcini. I miei migliori auguri.

Tornando a noi, nessuna parola, nessuno scritto, nessuna polemica, nessun conflitto con Udi. Per quasi 10 anni. Fino al 2011.

Riappariranno in coppia Pesenti e Menapace, sotto forma di scritto. Non si presentano in riunione. La postina del contributo sarà la responsabile di una Udi romana nelle fasi preparatorie del cosiddetto Congresso. Udi romana alla quale diranno poi di essere entrambe iscritte, pur non vivendo a Roma. Tutti i documenti relativi sono in Cisterna.

Immagine1

Riappariranno in coppia, e sarà a Bologna per la cosa chiamata Congresso. Ricordo uno sconclusionato intervento di Menapace, che come altro di quel secondo giorno non risulta registrato. Perchè mai?
Riappariranno in coppia e sarà a dicembre 2011 a Roma, per il varo dello Statuto Frankestein dove Udi – tra altre assurde incongruenze giuridiche – tornerà ad avere… 2 Responsabili di Sede 2.

La Storia ritorna, anche se mai uguale. Anche quella piccola delle carte Udi.

Perchè scrivo di questa coppia, a fronte di molto altro che potrei scrivere per riagganciarmi alla  fine del testo a carte scoperte? Per poi giungere al febbraio 2011 di un se non ora quando?
Forse perchè Menapace e Pesenti, più di altre della cosiddetta zona grigia Udi, più di quante hanno convogliato maldestramente le ondine anomale, hanno mosso le fila dell’operazione culminata a dicembre 2011. Senza sporcarsi le mani fino all’ultimo. Anzi, per poter giocare da ultimo il ruolo delle madri nobili giunte in soccorso.
Deja vu.

 

vai

 

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

 

 

 

I commenti sono chiusi.