tra varese e ravenna (il primo sogno con gina)

ore 6.26
mi sveglio e analizzo immediatamente il sogno.
non nel senso classico del termine, ma alla maniera di mac.
per dire, 
come prima cosa mi dico scema, varese e ravenna mica sono così vicine.
eniuei, varese e ravenna sono due (forse le uniche) tra le cose chiarissime del sogno. dopo di che, ritorno a dormire.

IL SOGNO
siamo a varese. in tre. gina, un’amica e io.
[l'amica non l'ho focalizzata. da sveglia mi dico che è a mezza strada tra giovanna e francesca, di più la seconda.]

decidiamo di andare a ravenna con un mezzo di trasporto particolare. una piattaforma tipo lettino singolo a testa. che scivola sull’acqua attraverso una sorta di fiume stile aquafan.

e varese (sempre nel sogno) è attaccata a ravenna come cavallino a lecce.

a metà strada perdiamo di vista gina, in mezzo a una frascica di lettini sull’acqua. mi dico sarà annegata.

nel frattempo approdiamo a ravenna. giù dal lettino attraversiamo un dedalo di sali e scendi, tipo escher. e gina?

la troviamo in una saletta, sempre sul suo lettino, a intrattenere altre e altri con le parole crociate. ah eccoti qua, ci hai fatto prendere un colpo! perchè mai? replica lei, serafica.

fine del sogno

20160409_160235

nell’immagine sopra, l’unica foto in mio possesso che ritrae gina in un qualche rapporto con l’acqua. castro. piscina del ristorante ‘piccolo mondo’. non ha messo in acqua neanche un ditino del piede. non ama molto nuotare. le parole crociate sì. dopo qualche anno la foto l’ho infilata in una sorta di collage alla buona. 

______________

nella realtà

a ravenna ci sono andata in gita scolastica alle medie.
a varese mi ci ha portata giovanna, qualche anno fa.

secondo me
le ho infilate nel sogno per via della V

 

 

IN CONCLUSIONE

  • questo è il primo sogno che faccio con mia madre dentro.
  • prendo atto che dopo un periodo di riposo neuronale tornò la voglia di scrivere [altro].

 

grazie, gina.
sia chiaro, il testo della musica che ho scelto non ha nulla a che fare con te. anche se parla di acqua, di una madre e di una figlia. solo, mi piaceva.

 

 

 

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

 

 

 

 

 

 

 

I commenti sono chiusi.